Come lavare il nostro cane

1 – Evita di lavare il cane troppo spesso. Solitamente non hai motivo di fargli il bagno in modo particolarmente frequente, a meno che non abbia un’infezione cutanea o un odore sgradevole. In genere puoi lavarlo una volta al mese per mantenere un odore piacevole. Se lo lavi più spesso, puoi causare un’irritazione alla pelle e indurlo a grattarsi molto.
Spazzola spesso il pelo del cane. Questo lo manterrà pulito tra un bagno e l’altro, ed è anche benefico per la pelle e il mantello.
Se il cane è affetto da un’infezione cutanea, consulta il veterinario per sapere come lavarlo e trattarlo al meglio.

2 – Fai abituare il cane al bagno. Se hai da poco questo animale domestico, potrebbe averne paura. Puoi insegnargli ad associare il lavaggio a esperienze positive con qualche semplice trucco.
Se il tuo cane è terrorizzato dal bagno, mettilo in una vasca vuota (o qualunque altro recipiente in cui lo lavi). Per ora, non lasciare scorrere l’acqua. Parlagli con una voce rassicurante e dagli un biscotto o un giocattolo con cui intrattenersi. Questo gli permetterà di associare il bagno a un’esperienza gradevole [5].
Procedi gradualmente fino a far scorrere acqua tiepida sul suo corpo. Ogni volta che gli fai il bagnetto, dagli un piccolo premio.
Fai abituare il cucciolo al bagno lavandolo dopo il compimento delle cinque settimane di età. Aiutarlo ad associare il lavaggio a un’esperienza piacevole gli faciliterà l’accettazione del bagno quando sarà più grande.

3 – Scegli lo shampoo giusto. Uno shampoo delicato formulato per cani è preferibile. Cerca un prodotto che abbia un pH neutro, intorno a 7. Evita le fragranze e i coloranti artificiali, perché possono irritare la pelle del cane.
Non dovresti mai usare il tuo shampoo per lavare il cane. La sua pelle ha un pH diverso da quella umana, quindi i prodotti che usi per te stesso possono danneggiarne l’equilibrio. Un pH non bilanciato può causare una proliferazione di batteri, parassiti e virus.
Lo shampoo all’avena è una buona scelta di base per la maggior parte dei cani. Se non sai bene che cosa usare, è un prodotto sicuro con cui iniziare.
Se il tuo cane soffre di un’irritazione cutanea o un altro disturbo, si gratterà spesso, il che irriterà ulteriormente la pelle. Lo shampoo all’olio di melaleuca può essere utile per alcune infiammazioni [10]. Evita di farlo finire nella sua bocca, perché l’olio di melaleuca è tossico se ingerito. Consulta il veterinario per determinare qual è il prodotto più indicato per un cane affetto da un disturbo cutaneo.
Alcuni shampoo possono aiutare a prevenire le infestazioni da pulci. Scegli un prodotto contenente piretrina, piretrum o olio essenziale di agrumi.

4 – Non toccare le ghiandole anali del tuo cane, a meno che tu non sappia come schiacciarle in maniera sicura. Il tuo amico a quattro zampe ha piccole ghiandole sul retro, ai lati dell’ano. Alcuni toelettatori si offrono di schiacciarle durante il lavaggio. Se il veterinario approva e sai come farlo senza rischi, puoi provarci a questo punto. In caso contrario, non toccarle.
Se il cane ha le ghiandole anali infiammate o irritate, consulta il veterinario.